martedì 24 gennaio 2012

Un caldo tour tra le passerelle

Per realizzare la nuova collezione della stagione che verrà, non possiamo a fare a meno di convivere ogni giorno con le passarelle di New York, Parigi, Londra e Milano dove la primavera è arrivata già da tempo, quasi a volerci ricordare che tra soli due mesi  la frenetica ricerca nell’armadio di un qualcosa che non sia nero o grigio diventerà il nostro “buongiorno”.
Ecco allora un mini tour tra le essenze, i colori e i tessuti delle più grandi maison.

Sapor mediterraneo: sulle note di Mambo Italiano Dolce&Gabbana ha fatto sfilare abiti con stampe raffiguranti peperoncini, melanzane, pomodori e cipolle, una caponata sartoriale decisamente d’effetto.

Cool patchwork: Miu Miu ripropone, quasi reinventadolo, lo stile patchwork con stampe che sembrano non conoscere alcun limite nell'accostamento (fiori, pois, scacchi, geometrie, animalier).

Effetto retrò: Prada, Nina Ricci, Missoni, Emilio Pucci e tanti altri impongono  un’anima un po’ retrò tra pancia scoperta e vita rigorosamente alta proponendo contrasti netti tra tessuti pregiati e dettagli inusuali per borse e sandali.

Etno-tendenza: outfit esuberanti ed allegri per Bottega Veneta e Alberta Ferretti che per la nuova stagione scelgono uno stile optical afro che fa sentire la sua voce soprattutto tra gli accessori. Ritroviamo il pitone, lo struzzo, il coccodrillo da abbinare a nuances molto decise come il corallo, l’arancio bruciato,il cioccolato, il fucsia e il verde irlandese.

Metal: una donna rocker, di grande personalità,  quella che ci propone Frida Giannini con abiti impreziositi da ricami a specchio e fili metallici. Verde smeraldo e mandarino (che a noi piace tanto) per il giorno e oro per la sera.

Oro puro: Dior e Alexander McQueen, come Re Mida, trasformano i vestiti  in scrigni preziosi diffondendo l’oro tra  le "mille pieghe" del plissè per regalare ai nostri occhi una luminosità incandescente.


Glamour anni '30: romantica e raffinata come sempre, donna Valentino si presenta con capi dai tessuti impalbabili, trasparenze che seducono, ricami, chiffon e macramè che affondano nell’insuperabile rosa cipria senza però togliere la scena al rosa fucsia, al giallo lime e al verde acido.

Fashion fruit: macedonia di frutta e tonalità pastello caratterizzano la collezione di Donatella Versace. Dal giallo al turchese, dal lilla al pesca che nei tecno tessuti diventano fluo.


Mille fiori: e potevano mancare i fiori?Moschino non ha saputo rinunciarci sbizzarrendosi così con stampe colorate e fiori in 3d applicati su cinte, borse e abiti.








2 commenti:

  1. Absolutely fantastic!!! You have an amazing blog! You're brilliant! Have a great day! :-)

    the-white-list.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Thanks a lot!your blog is much more stylish...I follow you everywhere (bloglovin, facebook etc) :-) kisses

    RispondiElimina